Tempo di bilanci…

…Che poi, solitamente, i bilanci si fanno quando qualcosa è finito, mentre noi, fortunatamente, siamo in piena attività! :)

Dopo qualche mese di silenzio, torniamo sul nostro bel sito-blog per aggiornarvi sulle ultime iniziative alle quali abbiamo partecipato, occasioni privilegiate per allargare la nostra rete di contatti, per confrontarci con i diversi destinatari del nostro progetto, per catturare stimoli e produrre nuove idee.

La pubblicazione del libro “Ricerca Pilota” di Maria Vittoria De Matteis – nel quale il nostro progetto è stato inserito come proposta educativa insieme alle testimonianze di alcune insegnanti che svolgono laboratori sul rispetto della differenza di genere in scuole elementari, medie e superiori -, ci ha dato l’opportunità di conoscere realtà interessanti come la libreria GIT di Via del Pellegrino a Roma, nella quale siamo state ospitate lo scorso 7 maggio. In quest’angolo di Paradiso “librario” abbiamo presentato la nostra iniziativa e discusso insieme ad altre donne, giornaliste ed insegnanti, sul delicato argomento della violenza di genere, riflettendo, ad esempio, sull’entità “maschilista” che connota la nostra stessa lingua italiana e che, inconsapevolmente, “autorizza” una sottile forma di discriminazione già nella comunicazione tra i sessi.

git

Il 13 aprile, insieme ai responsabili del Dipartimento Tutela Vittime di Anzio – attivi anche sul fronte della violenza sulle donne con il progetto “Artemide” -, abbiamo incontrato alcuni ragazzi e genitori del nostro Comune, per riflettere sul bullismo e l’autolesionismo come “mode” pericolose tra i giovani. Il video-spot presentato da due ragazze della Scuola Media “Giovanni Falcone” ci ha dato fiducia nelle grandi potenzialità degli adolescenti nell’affrontare con maturità argomenti così delicati.

Il 23 maggio, poi, siamo tornate a scuola, per lavorare con i ragazzi di una 1a media nell’Istituto comprensivo “A. M. Ricci” di Rieti. In questa occasione, abbiamo sperimentato la perfetta adattabilità del concetto IYWM al problema delle varie forme di conflittualità che possono emergere nel gruppo classe. Rispetto alle nostre proposte ludiche, i più piccoli hanno risposto, come sempre, con originalità, e i risultati del lavoro svolto per la stesura delle team-work stories sono stati sorprendenti, così come le frasi scritte sui fiori per l’ormai consueto gioco delle sagome.

WP_20140523_024

L’ultimo appuntamento risale alla giornata di ieri, in cui abbiamo preso parte all’evento “Femminicidio – Tagli da un’unica inquadratura”, organizzato dall’Associazione giovanile “Quarantasettemila Sindaci di Nettuno. Molto stimolanti gli scambi con le associazioni “Con_tatto” – particolarmente dedita all’assistenza delle mamme e delle famiglie – e “Trezeri42” – fucina di interessanti progetti come la rassegna di arte contemporanea “Shingle” – così come con il “Centro Luciana”, operativo sul territorio di Anzio e Nettuno per contrastare la violenza di genere.

Librerie, scuole, associazioni. Luoghi e persone.
Progetti che crescono, insieme :)

Nel frattempo, continuiamo a inventare, scrivere, proporre…alle prossime news!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *